TORTA PANDORO ALL'ARANCIA
Dolci

TORTA PANDORO ALL’ARANCIA morbidissima

TORTA PANDORO ALL’ARANCIA

Una torta pandoro sofficissima, non servono ore di lievitazione ma cuoce come una classica torta ed è buonissima e profumatissima con tanto succo e scorza di arancia, ottima da servire per tante svariate occasioni agli ospiti o alla famiglia!

TORTA PANDORO ALL’ARANCIA

INGREDIENTI:

    • 6 uova
    • 250 g. di farina 00
    • 125 g. di zucchero a velo vanigliato
    • 125 g. di zucchero semolato
    • 120 ml. di olio di semi
    • 140 ml. di succo di arancia
    • 30 ml. di succo di limone
    • 2 cucchiai di latte
  • scorza di 2 arance grattugiate
  •  bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • zucchero a velo per la finitura

PROCEDIMENTO:

  • Dividete in due ciotole i tuorli dagli albumi, montate bene gli albumi con l’aiuto delle fruste elettriche e  quando sono già semi montati aggiungete il cremor tartaro che gli dà stabilità, oppure qualche goccia di succo di limone.
  • Se non avete il cremor tartaro potete sostituirlo appunto con del succo di limone usandone almeno 5 ml. nell’impasto per ogni albume usato, in questo caso ne occorrono 30 ml. in tutto.
  • Nell’altra ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero fino a che diventano belli spumosi, gonfi e schiariti.
  • Aggiungete ora pian piano nella ciotola con i tuorli a pioggia la farina setacciata con il lievito alternandola con l’olio, il latte, la scorza e  il succo delle arance e il cremor tartaro o se non lo avete altri 10 grammi di lievito, lavorate per bene con le fruste elettriche fino a ottenere un composto bello cremoso, liscio e fluido.
  • Ora come ultimo passaggio incorporate delicatamente gli albumi montati a neve aiutandovi con un cucchiaio e facendo piccoli movimenti dall’alto verso il basso per non smontarli.
  • Ungete uno stampo per pandoro con del burro e infarinatelo un pò, versate il composto nello stampo, livellate la superficie e infornate a 160 gradi in modalità statico per i primi 20 minuti poi sollevate la temperatura 180 gradi per altri 20 minuti circa.
  • Dopo 30 minuti potete verificare la cottura del dolce e coprire la superficie con della carta stagnola per non far cuocere troppo la superficie.
  • Una volta cotto lasciatelo tre ora capovolto a raffreddare, una volta freddo toglietelo delicatamente dallo stampo aiutandovi con la lama di un coltello e passandola lungo i lati se non riuscite ad estrarlo, mettetelo poi sopra un vassoio e spolveratelo con dell’abbondante zucchero a velo!

Se volete RICEVERE LE MIE  NUOVE RICETTE OGNI GIORNO IN ANTEPRIMA SU WHATSAPP salvate il mio numero di telefono 3463650064, memorizzatelo come Tutto fa Brodo in cucina e scrivetemi su whatsapp il vostro NOME e COGNOME con testo RICETTE DEL GIORNO e saro’ lieta di inviarvele!

Se questa ricetta vi è piaciuta continuate a seguirmi e se vi va mettete mi piace sulla mia pagina Facebook L’angolo di Cristy

Cliccate qua per tornare alla HOME 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *